Litchi

La patria dell’albero di litchi è la Cina meridionale. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Sapindacee e cresce nelle regioni subtropicali.

I litchi devono essere raccolti a piena maturazione poiché sono frutti che non maturano dopo la raccolta. La buccia del litchi maturo presenta un colore bruno-rossastro, è scabra e si rompe facilmente. Si mangia solo la polpa biancastra, madreperlacea e succosa. Il nocciolo non è commestibile. Il frutto fresco si può conservare in frigorifero una-due settimane in un sacchetto di plastica.
Il litchi è particolarmente ricco di vitamina C. Con due porzioni di litchi si copre quasi l’intero fabbisogno giornaliero di vitamina C (100 milligrammi).

Stagione: da novembre a marzo


Tabella dei valori nutritivi

per 100 g di parte commestibile
Energia Sostanze nutritive Sostanze minerali Vitamine
76 kcal Proteine 0.9 g Sodio 3 mg C 39.2 mg
319 kJ Grassi 0.3 g Potassio 180 mg E 0.5 mg
  Carboidrati 17 g Calcio 10 mg Acido folico 20 µg
  Fibre alimentari 1.6 g Fosforo 33 mg Niacina 0.53 mg
    Magnesio 10 mg Acido pantotenico 0.25 mg
       

Energia: 76 kcal, 319 kJ

Sostanze nutritive: Proteine 0.9 g, Grassi 0.3 g, Carboidrati 17 g, Fibre alimentari 1.6 g

Sostanze minerali: Sodio 3 mg, Potassio 180 mg, Calcio 10 mg, Fosforo 33 mg, Magnesio 10 mg

Vitamine: C 39.2 mg, E 0.5 mg, Acido folico 20 µg, Niacina 0.53 mg, Acido pantotenico 0.25 mg

L’avrebbe saputo?

I litchi sono adatti non solo per dessert, ma anche per arricchire pietanze a base di riso, carne e pesce. Non dovrebbero però essere cotti troppo a lungo, altrimenti diventano duri.

1 porzione corrisponde

15-18 litchi