Vitamina B12 – Cobalamina

Sotto il profilo chimico, la B12 è la vitamina più grande e più complessa in assoluto. Idrosolubile, essa viene sintetizzata microbiologicamente nel tratto digestivo degli animali ed è quindi contenuta esclusivamente in alimenti di origine animale. Per poter essere assimilata dal nostro organismo (l’assorbimento avviene a livello intestinale), la vitamina B12 deve legarsi a una particolare glicoproteina detta Intrinsic Factor.
Circa il 60% della vitamina B12 presente nell’organismo è immagazzinata nel fegato, il resto (20-30 µg) si trova nei reni, nel cuore, nella milza e nel cervello. Gran parte della vitamina B12 arriva poi comunque, attraverso la cistifellea, nell’intestino, dove viene assimilata e nuovamente utilizzato il 65-75%. Di conseguenza, nelle persone che consumano pochi prodotti di origine animale o nei vegani si manifesta di norma una carenza solo dopo parecchi anni.
Un buon apporto di vitamina B12 è importante perché questa vitamina prende parte alla formazione delle cellule ematiche, delle guaine nervose e a molte altre importanti funzioni.

Funzioni della vitamina nell’organismo

  • Partecipa alla formazione dei globuli rossi
  • Partecipa alla produzione di materiale genetico (ad es. il DNA)
  • È importante per la crescita
  • Trasforma gli alimenti in energia
  • Mantiene la salute delle cellule nervose
  • Potenzia il sistema immunitario e la salute del cuore
  • Trasforma il folato in una forma attiva
  • Supporta la sintesi della melatonina e di conseguenza controlla la produzione di alcuni ormoni
  • Partecipa al controllo del ritmo sonno/veglia

Sintomi di carenza

  • Stanchezza, nervosismo, formicolii alle dita delle mani e dei piedi, fiato corto.
  • Una grave carenza di vitamina B12 può causare danni ai tessuti nervosi.
  • I gruppi a rischio di carenza di vitamina B12 sono vegani, vegetariani, persone anziane e alcolisti. La carenza di vitamina B12 ostacola il metabolismo dei folati.

Sovradosaggio

Non sono noti casi di sovradosaggio.

Interazioni

+ Nessuna nota.
– L’alcool e una carenza di vitamina B6 riducono l’assimilazione della vitamina B12; lo stesso effetto è prodotto da vari farmaci, quali ad esempio gli antibiotici, gli antidiabetici, gli antiacidi, i contraccettivi (pillola).

Fonti

Alimenti di origine animale, come carne, pesce, frutti di mare, interiora, uova, latticini

Consigli per l’assunzione

Ragazzi 4 µg
Adulti 4 µg
Persone di età superiore ai 65 anni 4 µg

La regola «5 al giorno» per un giusto apporto di vitamine

Frutta e verdura non contengono vitamina B12.